Article ◊ Notizie IT ◊

13 avr 2011 Notizie da Fukushima
 |   | **Laisser un commentaire

La radioattività dispersa oggi è soltanto un decimo di quella di allora.

Finalmente le autorità giapponesi l’hanno ammesso: l’incidente nucleare di Fukushima è di livello 7, il più grave nella scala che si usa per valutare l’entità di un disastro atomico, lo stesso di Cernobil. Non ci voleva molto per intuirlo. Bastava guardare le immagini degli edifici dei reattori scoperchiati e mettere insieme gli eventi: esplosioni di idrogeno, incendi ed esalazioni di fumo, perdite di acqua altamente radioattiva, e soprattutto il fatto che, a un mese dallo tsunami, i tecnici della centrale di Fukushima non sono ancora riusciti a rimettere in funzione il sistema per asportare il calore dal nocciolo dei reattori. Senza raffreddamento, la fusione era inevitabile.

Le notizie sono scarse e reticenti, ma per quanto se ne sa il 70 per cento del nocciolo del reattore 1 avrebbe subito la fusione; probabilmente il reattore 2 è in una situazione simile. E fusione significa quasi automaticamente livello 7 sulla scala Ines (International Nuclear and radiological Event Scale), un incidente definito come «evento catastrofico con rilascio di materiale radioattivo in un’area molto estesa, con effetti acuti sulla salute della popolazione e danni gravi all’ambiente».

La scala stabilisce anche la quantità di radiazione oltre la quale si raggiunge il livello 7: dieci petabecquerel (PBc). Un becquerel (Bq) equivale all’attività di un radionuclide che ha un decadimento al secondo; il prefisso «peta» sta per un milione di miliardi; quindi si ha il livello 7 quando la radioattività supera i 10 milioni di miliardi di disintegrazioni al secondo. È questa la situazione spaventosa che i giapponesi si trovano ad affrontare. Lire la suite…

09 avr 2011 [IT] Un bimbo morto a Roma
 |   | **Laisser un commentaire

E’ morto in ospedale il bimbo di 4 anni caduto ieri sera dal quarto piano di un edificio in via Aniene a Guidonia, in provincia di Roma, mentre stava giocando in casa della nonna. Il piccolo dopo l’incidente era stato ricoverato all’ospedale Sandro Pertini in gravissime condizioni. Sul posto erano intervenuti i carabinieri.

Da quanto accertato sembra che il bambino, di nazionalita’ romena, sia finito giu’ dal balcone accidentalmente. L’autorita’ giudiziaria ha disposto la restituzione della salma ai genitori.

Da: yahoo.it

03 mar 2011 Pato con la figlia di Berlusconi
 |   | **Laisser un commentaire

I due non hanno mai confermato di stare insieme, anzi, la figlia del premier, alla « Gazzetta dello Sport », ha lasciato intendere di essere legata al calciatore solo da una semplice amicizia. Eppure vengono spesso paparazzati l’uno accanto all’altra. Perché nascondersi?

Forse Barbara e Pato vogliono proteggere questo amore appena sbocciato, ma che pare essere molto intenso. Come riporta il settimanale « Diva e Donna », i due sono stati avvistati in più di un’occasione insieme: sono atterrati a Linate e poi Barbara ha raggiunto Pato nella sua casa milanese. Non solo, il campione del Milan è stato ospite nella villa di Macherio. Insomma, la frequentazione tra i due è assidua e le paparazzate lo dimostrano.

Testimoni affermano che, durante Chievo-Milan, Barbara dagli spalti ha esultato con particolare enfasi dopo il gol di Pato. Se questo non è amore…

21 fév 2011 Auguri al Italia
 |   | **Laisser un commentaire

Bonjour, j’ai reçu cela par mail et ce sera aujourd’hui la seule news du jour tant cette vidéo est à voir ! Très belle animation à voir absolument pour ceux qui aiment l’Italia :)

Bon visionnage,

Ho ricevuto questi auguri, a me sono piaciuti molto e mi hanno emozionato, fatto riflettere e contemporaneamente anche arrabbiare con chi maltratta la nostra Nazione, quindi ho pensato di inviarli anche a voi

BUON COMPLEANNO ITALIANI

Tricolore.jpg

Fai click sul tricolore per ricevere gli auguri

16 fév 2011 Che prendi a pranzo ?
 |   | **Laisser un commentaire

Ogni giorno si cede alla preoccupazione di scegliere una corretta alimentazione lanciando sempre uno sguardo alla bilancia. Solitamente il problema maggiore si presenta durante la pausa pranzo visto che la maggior parte delle persone deve farla fuori casa. Cosa mangiare diventa un’incognita giornaliera che deve essere affrontata nella maniera corretta se non si vuole precludere prima la propria salute e poi il rendimento lavorativo.

L’ora del pranzo
In particolare chi svolge un’attiva sedentaria deve scegliere accuratamente il pasto, evitando così di compromettere la linea e il benessere fisico. L’imbarazzo della scelta tra bar, ristoranti, trattorie, mense e fast food portano spesso a commettere errori nella scelta dell’alimentazione sia per la mancanza di tempo sia per la fretta di tornare all’attività lavorativa. Il pranzo, in questo modo, è veloce ma ipocalorico.

I primi e i secondi piatti
Per i primi piatti scegliete una pasta con il pomodoro e basilico. Carne e pesce cucinati ai ferri o al vapore conditi con un po’ d’olio. Non dimenticate di preferire le verdure alla griglia o la frutta che aiutano ad affrontare il resto della giornata con fibre, vitamine e minerali. Anche la pizza è un alimento completo e molto sano, ma di nuovo è opportuno optare per la margherita o la pizza con le verdure alla griglia.

I panini
La regola base di ogni buon pranzo è che deve essere digeribile. La scelta più ovvia molte volte è il classico panino, veloce e senza troppi pensieri. Ma attenzione a cosa si sceglie. Tenetevi alla larga dai panini imbottiti con alimenti molto grassi, come salumi e formaggi. Dite addio anche alle salse varie che molte volte abbondano per dare più sapore. Scegliete un panino leggero con verdura, magari anche grigliata, o carne magra (tacchino, bresaola, prosciutto cotto) o la classica caprese. Lire la suite…